Lo dice Krugman, in tutta semplicità

In un post intitolato “The Asian Crisis Versus the Euro Crisis”, Paul Krugman fa capire in grande scioltezza perché per un Paese è opportuno avere il controllo sulla propria valuta.

Krugman confronta la crisi asiatica con quella dell’eurozona. Più precisamente, il nobel per l’economia confronta le risposte di Indonesia e Grecia alle crisi economiche che le hanno coinvolte, rispettivamente nel 1997-1998 e 2007-2008. Ebbene, guess what? L’Indonesia ha risposto molto meglio. E perché mai? Ecco la risposta, tradotta per voi:

È opportuno ricordare che tutto ciò che si dice sul perché la Grecia non riesce a riprendersi – problemi strutturali, corruzione, mancanza di leadership, yada yada (che sarebbe il nostro “bla, bla, bla”, ndr), veniva detto anche per l’Indonesia. Quindi, perché l’Indonesia è riuscita a riprendersi e la Grecia no?

Beh, per due ovvi motivi: l’Indonesia aveva una valuta che ha potuto svalutare, e svalutò in maniera massiccia. Ciò fu causa di grande stress finanziario nel breve periodo, ma ha aperto la via ad una crescita trainata dalle esportazioni. E il FMI, dopo aver inizialmente predicato misure di austerità in Asia, fece dietro-front e cambiò direzione; questa volta, invece, la Troika è stata inflessibile, senza imparare nulla dall’esperienza.

Chiaro, semplice, o, come dice Krugman stesso, ovvio. Questo non vuol dire che un’eventuale ritorno alla “nuova lira” sarebbe un gioco da ragazzi: come si legge nell’articolo, l’Indonesia fu soggetta a un grande stress finanziario, nel breve periodo. Qui, però, mi chiedo: e ora? Non stiamo forse vivendo in un periodo di grande stress finanziario?

La differenza sta nel dopo. Con l’euro, dopo il breve periodo c’è il baratro. Con una valuta “giusta”, c’è la ripresa. Perché, parliamoci chiaro: l’Italia ha tantissimo da esportare, e lo ha dimostrato negli anni, costruendo una grande economia degna di far sedere il nostro primo ministro in uno dei seggi del G8. E, badate bene, corruzzzzione, cattivi politici e fannulloni esistevano già allora.

Quindi… che aspettiamo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...